Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Con Google nelle meraviglie a rischio
Online una mappatura di siti archeologici e monumenti
16/04/2018
(ANSA) - ROMA, 16 APR - Un giro tra i favolosi templi di Bagan, nel Myanmar, come se il tempo fosse tornato indietro e il terrificante terremoto del 2016 non li avesse in parte distrutti. O una passeggiata a Damasco, in Siria, come se non fosse territorio di guerra, alla scoperta del Palazzo di Al Azem. Esplorare le meraviglie del mondo più a rischio e in qualche caso anche quelle che non ci sono più, ora è possibile, seppure in versione digitale. E' l'annuncio di Google Arts & Culture che con il progetto 'Open Heritage', dopo le collezioni di 1500 musei del mondo, porta ora sulla sua piattaforma anche molti siti del patrimonio archeologico in 3D. La novità, spiega Chance Coughenour, digital archaeologist e program manager di Google Arts & Culture, grazie alla collaborazione con una fondazione no profit, la CyArk, "che ha sviluppato l'archivio digitale in 3D più grande e più dettagliato al mondo delle meraviglie attualmente a rischio".