Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Libano: Hariri non intende dimettersi
Stamani consiglio ministri, solo Forze libanesi si dimettono
21/10/2019
(ANSAmed) - BEIRUT, 21 OTT - Il premier libanese Saad Hariri intende far approvare oggi dal consiglio dei ministri il suo piano di riforme economiche come risposta alle proteste popolari in corso da cinque giorni in tutte le città del Paese. Lo riferiscono fonti politiche vicine al capo del governo. Citate dai media di Beirut, le fonti affermano che Hariri dovrebbe riunirsi con i ministri per discutere e far approvare il piano di riforme "radicali". In questi giorni di massicce proteste popolari contro la corruzione e il carovita, Hariri si è consultato con gli alleati al governo e con i paesi stranieri, come Francia e Stati Uniti, che sostengono il suo governo. Di questo fanno parte anche gli Hezbollah, molto vicini all'Iran. Queste dovrebbero includere tagli netti a una serie di spese come i salari di rappresentanti governativi e diplomatici, i fondi a "consigli di sviluppo" creati nel periodo post-guerra civile (1975-90) ma diventati negli anni strumenti di rafforzamento del sistema clientelare