Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Seat, dall’hardware al software
La Software House annunciata al Mobile World Congress si chiamerà SEAT:CODE
09/08/2019

Con l’obiettivo di adattarsi a un contesto caratterizzato dal cambiamento e per affrontare con successo la trasformazione digitale dell’azienda, SEAT ha annunciato nel corso del Mobile World Congress 2019 la creazione di un centro per lo sviluppo di software. La marca ha comunicato ora il nome del nuovo centro, SEAT:CODE (acronimo di Center of Digital Excellence), che lavorerà allo sviluppo di due importanti dimensioni all’interno di SEAT e del Gruppo Volkswagen. Da un lato, continuerà a lavorare alla trasformazione digitale e ad aumentare l’efficienza attraverso la digitalizzazione dei processi; nel contempo, ha l’obiettivo di rafforzare modelli di business intorno ai nuovi modelli di mobilità, connettività e digitalizzazione dell’auto, con un focus specifico su SEAT.

“Se vogliamo passare da essere un costruttore di automobili a un’impresa di mobilità e, inoltre, vogliamo giocare un ruolo attivo nella cosiddetta Industria 4.0, dobbiamo rendere il software una competenza centrale. Il nuovo SEAT:CODE rappresenta una spinta in questo nuovo scenario in cui dobbiamo essere decisivi, apportando valore per i nostri clienti” ha condiviso Luca de Meo, Presidente SEAT. “Il nuovo centro avrà sede a Barcellona, realizzando il nostro sogno di rendere la città uno dei centri nevralgici a livello globale per la digitalizzazione” ha aggiunto de Meo. Rafforzare la struttura per accrescere le sinergie L’azienda annuncia inoltre la creazione della sua nuova struttura di IT, guidata da Sebastian Grams, nuovo CIO de SEAT. Carlos Buenosvinos sarà invece CTO del centro di nuova creazione, che incorporerà il team del Metropolis:Lab con l’obiettivo di continuare a sviluppare soluzioni innovative per migliorare la mobilità e sfruttare le sinergie con il team del centro di sviluppo software.

“SEAT:CODE conferma la sfida messa in atto dall’azienda per convertirsi in un punto di riferimento nella trasformazione digitale e nello sviluppo di nuove soluzioni di mobilità. Questo nuovo centro ci consentirà di rafforzare le sinergie all’interno della compagnia con altri team, come XMOBA, impegnati a sviluppare nuovi concetti di mobilità” ha condiviso Sebastian Grams, CIO di SEAT. Sebastian Grams (39) ha conseguito una laurea in Ingegneria industriale e, successivamente, un dottorato di ricerca presso l’Università di Karlsruhe. Ha sviluppato la propria carriera professionale all’interno del Gruppo Volkswagen lavorando in AUDI, dove ha occupato posizioni di rilievo in aree legate alla tecnologia dell’informazione e lo sviluppo tecnico. Da gennaio 2019, Grams fa parte del Comitato esecutivo di Metropolis:Lab. Carlos Buenosvinos (36), invece, ha conseguito una laurea in Ingegneria informatica presso l’Universitat Politècnica de Catalunya (UPC) e ha sviluppato la sua esperienza professionale nel settore tecnologico. Negli ultimi tre anni e fino allo scorso aprile, Buenosvinos era Vicepresidente Tecnologia di XING, rete sociale tedesca in ambito professionale. In precedenza, ha occupato l’incarico di CTO presso Atrápalo e Emagister, tra gli altri.

Alla ricerca di oltre 100 professionisti Il nuovo SEAT:CODE sarà diretto da Carlos Buenosvinos, CTO del centro, che guiderà un team di oltre 100 professionisti specializzati nello sviluppo di software. Il processo di selezione finalizzato a identificare questi nuovi profili digitali è attualmente in corso, con l’obiettivo di formare un team capace di convertire il SEAT:CODE in un centro di riferimento a livello mondiale per lo sviluppo di software applicati al settore della mobilità. L’azienda ha creato una piattaforma ad hoc per chi desidera intraprendere il processo di selezione: www.welovesoftware.seat.