Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Ecco i nuovi propulsori Diesel e Benzina di Audi
Nuove motorizzazioni, la tecnologia mild-hybrid e i pacchetti Audi Innovative sono le novità d'inizio anno per la gamma A
21/03/2019

Si amplia l'offerta di motori dedicata alla famiglia high-end della Casa dei quattro anelli. La nuova generazione di A6 e A6 Avant vede debuttare da un lato il possente 3.0 TFSI da 340 CV, condiviso da A7 Sportback e A8, dall'altro l'inedita motorizzazione 2.0 TDI MHEV, entry level della gamma. Il 4 cilindri 2.0 TDI - denominato 3S TDI - con tecnologia mild-hybrid a 12 Volt, accreditato di 163 CV e 370 Nm di coppia, consente ad A6 Avant 3S TDI 2.0 S tronic di scattare da O a 100 km/h in 9,5 secondi e raggiungere una velocità massima di 219 km/h a fronte consumi nel ciclo combinato di 5,3/5,8 litri* ogni 100 chilometri. Alla tecnologia mild-hybrid si accompagna la disponibilità tanto per la berlina quanto per la Avant delle versioni Business, Sport, Design, Business Plus, Business Sport e Business Design. Prezzi da 5 2.000 euro (A6 3 5 TDI 2.0 S tronic Business) e da 54.400 euro (A6 Avant 3 5 TDI 2.0 S tronic Business). Sempre sul fronte Diesel, le famiglie A4 e A5 possono contare sull'introduzione della versione aggiornata del V6 3.0 TDI, ora proposto nelle configurazioni da 231 CV e 500 Nm di coppia e da 286 CV e 620 Nm in abbinamento alla trazione integrale permanente quattro e al cambio automatico a 8 rapporti tiptronic del tipo mediante convertitore di coppia. Lato benzina, A4 all road quattro vede affiancarsi al 2.0 TDI da 190 CV il nuovo propulsore 45 TFSI 2.0 quattro S tronic da 245 CV con tecnologia mild-hybrid a 12 Volt e trazione quattro ultra, mentre Audi A6, A6 Avant, A7 Sportback e A8 possono contare - come accennato - sulla motorizzazione 3.0 TFSI da 340 CV e 500 Nm di coppia. Un'unità anch'essa caratterizzata dalla tecnologia mild-hybrid, basata però su di una rete di bordo principale a 48 Volt, una batteria agli ioni di litio e un alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) collegato all'albero motore, in grado di recuperare sino a 12 kW. Grazie al nuovo 3.0 TFSI è possibile veleggiare (avanzare per inerzia) con il motore spento in un ampio range di velocità, mentre la funzione start/stop interviene già da 22 km/h.

Il possente propulsore turbo benzina è caratterizzato dall'architettura a 6 cilindri e dalla collocazione del turbocompressore all'interno della V, con angolo di 90 gradi, formata dalle bancate. La breve corsa dei gas combusti e il turbocompressore di tipo twin scroll, che evita interazioni indesiderate fra le colonne dei gas di scarico, garantiscono la massima prontezza di risposta alle pressioni dell'acceleratore. Un obiettivo cui contribuisce il sistema Audi valvelift system (AVS) che regola la quantità d'aria aspirata differenziando i tempi di apertura e la corsa delle valvole in funzione del carico e del regime motore. Il 3.0 TFSI emette così un sound vigoroso e discreto al tempo stesso, mai eccessivo. Un risultato dovuto anche alla nuova configurazione a due vie dei tubi di scarico, capace di annullare le frequenze negative. Il V6 TFSI, più leggero di 14 kg rispetto alla precedente generazione, pesa 112 kg. Il basamento in alluminio integra le canne dei cilindri in ghisa lamellare che, insieme alle fasce elastiche di nuova concezione e ai pistoni in lega leggera, consentono di ridurre gli attriti. Un ulteriore elemento favorevole all'efficienza consiste nell'evoluta gestione termica, con circuiti di raffreddamento separati per basamento e testata. Il collettore di scarico è integrato nella testata e viene lambito dal liquido di raffreddamento al fine di agevolare il rapido riscaldamento del motore dopo l'avviamento a freddo. A motore caldo questa soluzione abbassa la temperatura dei gas di scarico così da consentire di ridurre i consumi, specie adottando uno stile di guida sportivo.

Al 3.0 TFSI si abbinano, nel caso di A6, A6 Avant e A7 Sportback, il cambio a doppia frizione S tronic a l rapporti e la trazione quattro con tecnologia ultra, che attiva l'assale posteriore non appena necessario. AB 3.0 (55) TFSI, diversamente, si avvale della trasmissione automatica tiptronic a B rapporti del tipo mediante convertitore di coppia, chiamata a lavorare con la trazione integrale permanente quattro con differenziale centrale autobloccante. A7 Sportback 3.0 (55) TFSI scatta da O a 100 km/h in 5,3 secondi - tempo analogo ad A6 Avant 3.0 (55) TFSI - a fronte di consumi nel ciclo combinato di B,B/9,5 litri* ogni 100 chilometri, mentre A6 3.0 (55) TFSI e AB 3.0 (55) TFSI fanno registrare, rispettivamente, uno 0-100 km/h in 5,1" e 5,6". Velocità autolimitata a 250 km/h per tutte. Prezzi a partire da 66.100 euro per A6 3.0 (55) TFSI quattro ultra S tronic, 68.500 euro per A6 Avant 3.0 (55) TFSI quattro ultra S tronic, 16.100 euro per A7 Sportback 3.0 (55) TFSI quattro ultra S tronic e 98.200 euro per l'ammiraglia A8 3.0 (55) TFSI quattro tiptronic (105.500 euro nella versione L a passo lungo). All'ampliamento della gamma motori si accompagna l'estensione dei pacchetti AudiInnovative, sinora riservati ai modelli di segmento D, alle vetture di classe superiore. Audi A6, A6 Avant e Al Sportback possono così avvalersi dei pacchettiInnovative Assistant eInnovative Complete che, a fronte di prezzi rispettivamente di 5.150 e 8.150 euro, con un vantaggio Cliente sino al 21%, includono dotazioni di pregio quali i sistemi Audi pre sense basic, Audi sound system e Audi smartphone interface - consente un dialogo privilegiato tra vettura e device iOS e Android tramite i protocolli Apple CarPlay e Android Auto - cui si aggiungono il pacchetto assistenza Tour - forte di plus quali l'assistente adattivo alla guida e l'assistenza sia alla svolta sia agli ostacoli - i proiettori a LED Audi Matrix HD con indicatori di direzione dinamici e la navigazione MMI plus con MMI touch response e Audi virtual cockpit. I n aggiunta, il pacchetto Audi innovative Complete può contare su dotazioni tecniche che rafforzano il piacere di guida quali lo sterzo integrale dinamico, vale a dire la sterzata anche al retrotreno in fase o controfase in funzione della velocità della vettura, e le sospensioni pneumatiche adattive, limitatamente alle motorizzazioni a 6 cilindri, o gli ammortizzatori regolabili, riservati ai modelli a quattro cilindri.