Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Volvo V60 Crosscountry vs Audi A4 Allroad
Non chiamateci crossover!
11/02/2019

Una volta quando Volvo creò il primo modello di wagon 4x4 su base V70 quello che colpiva era la benedetta "ignoranza" del progetto, senza fronzoli o leccate stilistiche di troppo, la robustezza era l'aspetto fondamentale del design, tanto che se dovevamo pensare a qualcosa che durasse nel tempo ci veniva in mente la XC70. Dall'altra parte se pensavamo a qualcosa di elegante ed etereo eccoci apparire Audi A4. Ora le carte si sono mischiate a tal punto che viste l'una di fianco all'altra, Volvo appare quasi come una ballerina di danza classica e la tedesca come una funky dancer. Insomma i tempi cambiano, gli stili e le mode anche ma i contendenti in questo micro segmento sono sempre le stesse, Audi contro Volvo. E se dal punto di vista tecnico avremmo difficoltà a propendere più su una o sull'altra perché entrambi hanno tutto quanto si possa desiderare da una moderna wagon 4x4, sul fronte puramente estetico probabilmente vi ci vorrà una frazione di secondo per decidere quale vi piace di più.

La tedesca ha dalla sua un abitacolo molto curato che vanta una plancia a sviluppo orizzontale. Ottimi i sedili anteriori che trattengono bene in curva ed offrono un comfort ottimale anche nei lunghi viaggi. La strumentazione digitale varia configurazione in base alle esigenze del guidatore, mentre al centro della plancia troviamo il display da 8,3 pollici del sistema multimediale che riduce i tasti nella console centrale e vanta un navigatore che aggiorna le mappe in tempo reale. Ampio il bagagliaio con una soglia di carico disposta all’altezza giusta ed una capacità di 505 litri. Rassicurante per via della trazione integrale che interviene solo quando è necessario per non gravare sui consumi. Vasta la scelta di motori sia diesel che benzina, ma quello secondo noi più adatto è il 2.0 TDI da 190 cv, giusto compromesso tra prestazioni e costi di gestione. Ottimo il cambio a doppia frizione a 7 rapporti: rapido in scalata e quando si spinge sul pedale del gas, fluido nel passaggio da un rapporto all’altro nella guida di tutti i giorni. Interessanti i consumi che non scendono sotto i 16 km/l anche quando non si viaggia con il piede leggero e che possono sfiorare i 18 km/l adottando una guida accorta.

La svedese con passaporto cinese risponde offrendo ai suoi occupanti un ambiente molto spazioso, rifinito con materiali di pregio, piacevoli al tatto ed assemblati ad arte tra loro. La vettura può ospitare comodamente quattro persone, anche di alta statura, accolte da sedili rivestiti in morbida pelle traforata e dotati di un’imbottitura sufficientemente rigida per offrire il massimo confort nei viaggi medio-lunghi. Dietro il volante a tre razze con comandi multimediali troviamo una strumentazione digitale ben leggibile, mentre al centro della console risulta incastonato un ampio display verticale dedicato al sistema di infotainment Sensus Connect con cui è possibile gestire la navigazione satellitare e l’impianto audio, oltre ad essere implementato con la connessione internet veloce 4G e la connettività per smartphone grazie alla compatibilità con Apple CarPlay e Android Auto. Altro tema particolarmente caro alla Casa di Goteborg è la sicurezza che sulla V60 Cross Country viene assicurata da un’ampia disponibilità di sistemi di assistenza alla guida, come il Pilot Assist capace di aiutare il guidatore nelle fasi di accelerazione, frenata e sterzata su strade con segnaletica orizzontale ben visibile e fino ad una velocità di 130km/h. Non manca inoltre l’utilissimo City Safety che abbina la frenata automatica d’emergenza con il sistema di rilevamento pedoni, ciclisti ed animali. L’offerta di motorizzazioni prevede il propulsore 2.0 litri T5 benzina da 250 CV oppure il più economo 2.0 litri D4 diesel da 190, entrambi abbinati alla già citata trasmissione integrale.