Non è stato possibile recuperare i tuoi dati
Clicca qui per riprovare
50%
Ti rimangono 500 MB di 1 GB
Booking NoiCompriamoAuto Unieuro Amazon Ebay 10eLotto OpenGift Petfood
Seat Tarraco 2019: come va in off-road
Un ingegnere Seat ha condiviso le prime impressioni alla guida della Tarraco, prima dell'imminente presentazione ufficiale.
18/09/2018

La SEAT Tarraco, opportunamente camuffata per non svelarne il design, ha fatto il suo debutto su strada. Stefan Ilijevic, Responsabile Sviluppo Prototipi, Brevetti e Innovazione SEAT, è al volante del nuovo modello per testarne ogni caratteristica. Rendendo omaggio al suo nome, Stefan guida il terzo SUV del Marchio nel paesaggio tipicamente mediterraneo dei dintorni di Tarragona, e condivide le seguenti prime impressioni di guida.

Il componente più grande della famiglia. Dopo aver messo in moto e aver affrontato le prime curve, Stefan commenta: “Le sensazioni di guida? Impressionanti. Quest’auto è super dinamica e, nel contempo, ti dà una sensazione di sicurezza pazzesca”. Il nuovo SUV del Marchio di Barcellona ospita fino a 7 passeggeri e vanta un bagagliaio di 760 litri. Il conducente ha “una sensazione di grande spazio e volume importante” aggiunge l’ingegnere. In ottima forma su ogni tipo di terreno. La SEAT Tarraco è chiamata ad affrontare un percorso offroad per metterne alla prova il comportamento di guida prima del suo debutto internazionale. “È a suo agio anche su un terreno di montagna, roccioso e con pendenze fino al 70%”, condivide Stefan alle prese con una discesa decisamente impegnativa. “La trazione integrale 4Drive sembra non avere limiti. In questo momento l’auto sta frenando da sola”, aggiunge.

Curve estreme senza scomporsi. L’auto segue la traiettoria e, in una curva particolarmente impegnativa, procede inclinandosi. “È disegnata per affrontare senza problemi un’inclinazione laterale dell’85%. La sensazione che si prova, in una situazione come questa, è di robustezza e sicurezza”. Inoltre, su questo modello debuttano nuovi sistemi di sicurezza, tra cui il Rollover Assist che, in caso di ipotetico cappottamento, sbloccherebbe automaticamente le porte, spegnerebbe il motore e attiverebbe la chiamata d’emergenza.

Fino a 6 profili di guida con un semplice gesto della mano. “Girando semplicemente la manopola del selettore dei profili di guida, si è pronti per guidare sull’asfalto”. Dopo aver completato la parte offroad del test, Stefan passa alla modalità “Sport”. Grazie a questo sistema, l’auto risulta estremamente versatile. “Puoi andarci in montagna il fine settimana e avere nel contempo un’auto estremamente comoda per la guida in città”, spiega l’ingegnere. Inoltre, grazie alle sospensioni adattive (DCC), “hai a disposizione un'auto con un comportamento di guida dinamico e che, nel contempo, è comoda e adatta per accompagnarti sulle lunghe percorrenze”.